Lettera aperta al mio “dottore” preferito

Caro dottore Quando trasferisti il tuo studio medico di fronte casa mia io aspettavo mia figlia e mi sentii subito privilegiata, per avere un pediatra vicino casa, poi ti conobbi e mi piacesti allora e sempre. Ho sempre amato il tuo modo di fare, schietto, sbrigativo, quasi scorbutico all’apparenza, invece attento e percettivo nelle emergenze. Quante volte sono corsa da … Continua a leggere

un cocomero tondo tondo

              Sono piccoli,   sono i più piccoli del nido, questi “miei” nuovi bambini. Il più piccolo ha cinque mesi, il più grande quindici. Definiti lattanti dalla “categoria” usata per la suddivisione delle sezioni, sono urlanti, piangenti, perennemente col moccio al naso, sporchi di cibo e cacca. All’inizio di questa mia avventura non volevano abituarsi a me, che sostituivo … Continua a leggere